E’ davvero colpa della Cina?

Scritto il alle 10:00 da [email protected]

images (1)

E’ stato un un inizio anno veramente col botto con i titoloni del mattino che recitano : la Cina affonda i mercati! Ma è davvero colpa della Cina o la colpa sarà invece di quei simpatici banchieri centrali che hanno gonfiato così tanto la borsa Usa?

Cina vs Usa

Cina vs Usa

Nel grafico ci sono lo Shangai Composite (arancio), Shenzen 300 CSI ( blu ), Hong Kong H – Shares (rosso),  e S&P500 (verde).  Gli indici cinesi sono quasi ai livelli del 2012, e l’H-Shares di Hong Kong anche sotto….mentre l’S&P500 è ancora lì su.

Cosa fa paura di più, che la China possa scendere ancora un pochino, o che gli Usa vengano giù da lassù? Per me la seconda…

Che la Cina stesse rallentando era chiaro da più di 3 anni, almeno era chiaro a tutti quelli che semplicemente leggono i dati macro.

Cina - Importazioni

Cina – Importazioni variazione annuale

Cosa si pensava? Che Cina e India avrebbero sorretto da sole e in eterno il peso della domanda mondiale?

Tra l’altro l’India è il paese con la più ampia fetta di popolazione rurale (70%).

Cina - Prezzi alla produzione e commodities Index

Cina – Prezzi alla produzione e commodities Index

Inoltre, se guardiamo a quanto velocemente le importazioni cinesi calano da anni, e facciamo due conti su cosa questo comporta per le materie prime, allora non si può sentire parlare di “timori di rallentamento cinese”. Ci siamo svegliati solo ora? Questo era un indicatore leading, chiaro come il sole.

E ovvio che se la Cina non acquista materie prime oggi, non può sfornare prodotti finiti domani.

La verità è che le cose hanno iniziato ad andare male quando il mercato Usa, drogato di liquidità, ha preso la cattivissima abitudine di festeggiare i dati macro che erano puntualmente peggiori delle aspettative ( eccezion fatta per il tasso di disoccupazione ).

Nei verbali Fomc diffusi ieri vi è l’implicita ammissione del fallimento della politica monetaria, questa è la vera Bomba H innescata sui mercati : ve la immaginate la Yellen che tra qualche mese dovrà spiegare come mai l’America è entrata in recessione entro due anni dalla fine dei QE?

Perché la possibilità di una recessione Usa è concreta ( qui ).

Intanto il dollaro, che sta affossando i profitti Usa, continua la sua corsa, mentre il crollo del greggio ha già innescato un enorme taglio di posti lavoro.

E quali sono i due maggiori mercati di sbocco per l’export Usa? Messico (18%), Canada (15%) e subito dopo….la Cina (7%).

Dollaro Usa vs Dollaro Canadese e Peso Messicano

Dollaro Usa vs Dollaro Canadese e Peso Messicano

Ed ecco il tasso di cambio con le rispettive valute. Effetto collaterale del QE? Non c’è da stupirsi allora che la crescita Usa sia rivista al ribasso…e oggi esce il tasso di disoccupazione.

Intanto il sell off di questi giorni, è senza dubbio esagerato, soprattutto in Europa e probabilmente le vendite si sono esaurite sui minimi di ieri: il Bund a partire dalle 14 ha fatto una bella marcia indietro.

Quindi quella a cui stiamo assistendo rientra ancora tra le normali correzioni tecniche, per quanto veloce sia stata….per ora.

Ma se le borse europee hanno quasi ritoccato i minimi di agosto, la borsa Usa è ancora lontana da quel minimo del 24 agosto…la mina vagante per i mercati, non è la Cina….

 

 

banner-long-IM

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
E' davvero colpa della Cina?, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta