Astaldi : occasione di acquisto?

Scritto il alle 10:18 da gianpierobn@finanza

Tra gli indici settoriali il FTSE -Edilizia è stato tra i migliori nel 2015, sovraperformando di gran lunga il FTSE MIB. Questo indice raccoglie il meglio dell’ingegneria italiana nell’ambito della progettazione e realizzazione di grandi opere, tra le quali Buzzi Unicem, Salini Impregilo, Italcementi, Panaria Goup.

ftseedilizia

Ftse Edilizia – alcuni titoli a confronto

Oggi mi soffermerò su un titolo in particolare : Astaldi Spa (linea blu del grafico).

Astladi è uno dei principali General Contractor Italiani attivo nel settore delle infrastrutture di trasporto, dell’edilizia industriale e civile e nella grande impiantistica, e opera in tutto il mondo con i suoi oltre 9.000 dipendenti.

Astaldi SpA (-)

Il titolo ha vissuto una prima metà dell’anno decisamente positiva beneficiando del forte balzo che ha interessato tutti i nostri indici passando dai 4,4 € a sfiorare gli 11 €. Da li è partita una violenta correzione che nel giro di un trimestre lo ha riportato in area 5 €. Solo dopo la pubblicazione dell’ultima trimestrale, l’11 novembre, Astaldi ha perso il 30% del suo valore.

Si è trattato in effetti di una trimestrale poco brillante, che ha visto una contrazione dell’ ebit margin del 44% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, tuttavia la società ha confermato gli obbiettivi per fine anno. Come si vede dal grafico il titolo ha una volatilità piuttosto elevata essendosi mosso in questi anni in un range di prezzo di ampiezza 20 – 30 %. Se però guardiamo i margini degli ultimi bilanci, notiamo una buona costanza nei risultati e nei margini, che contrastano con l’andamento volatile del titolo.

Forse la trimestrale ha deluso le aspettative degli analisti ma credo che la reazione del mercato si stata esagerata, o forse si scontano scenari molto peggiori  rispetto a quello che sembra emergere dai dati contabili.

bilanciast

In questa tabella ho sintetizzato il conto economico degli ultimi 5 anni. Se si guardano i dati cumulati del 2015 la situazione non sembra certo drammatica. La società ha confermato tutti i target che si era data per fine anno, e la marginalità è in linea con quella degli anni scorsi. Ma guardiamo alcuni indici.

ratios

Redditivita’ e tensione finanziaria

 

 

 

 

 

I tre indicatori che ho inserito in tabella ci danno una chiave di lettura. La redditività è buona, il Roe è sopra la media degli ultimi cinque anni, ma la nota dolente è la redditività operativa misurata dal Roi che è diminuita negli ultimi 5 anni. Se le proiezioni venissero rispettate, a fine anno avremo un Roe >  Roi, dovuto ad incremento del leverage, cosa che forse il mercato non vede di buon occhio. Quindi il problema sembrerebbe il debito.

Nell’ultima riga della tabella ho inserito l’indicatore di tensione finanziaria  ( ebit / oneri finanziari ) la cui lettura è sempre molto importante. Un valore di questo indicatore inferiore a 2 che si accompagna ad una redditività operativa che si contrae è un allert.

Multipli settore

Nella tabella precedente ho provato a fare un confronto tra le altre aziende del settore, inserendo i multipli e i ratios che ritengo più esplicativi. Nonostante una redditività molto alta rispetto al settore, Astaldi presenta un rapporto Debt/Equity molto superiore alla media (112%) elemento che probabilmente il mercato ritiene penalizzante. In un contesto di tassi bassi però, l’incremento della redditività operativa, renderebbe più sostenibile il debito e avrebbe l’effetto di spingere il Roe ( effetto leva) . Ritengo che questo sia il driver principale, perché guardando al resto dei multipli Astaldi meriterebbe un bel Buy.

Il Price/Earnig è il più basso del settore pur in presenza di maggiore redditività. Il Price Book Value che va letto in relazione al Roe, segnala notevoli potenzialità di apprezzamento. In sintesi titoli con bassi PBV e alti Roe sono da preferire, e il rapporto tra questi due valori per Astaldi è di gran lunga il migliore del settore. Un altro elemento interessante è la relazione tra PBV, Roe e Ke ( costo del capitale proprio). Il PBV infatti esprime quante volte paghiamo il patrimonio netto, ne consegue che un valore accettabile del PBV può essere espresso come rapporto tra il Roe ( redditività dell’equity ) e Ke ( redditività che il mercato richiede per l’equity). Calcolato un Ke di 11,9%, il PBV sarebbe accettabile fino al valore di 1,41, che corrisponderebbe ad un target price di 8,34.

Astaldi Spa è da inserire sicuramente in watch list e a questi livelli potrebbe essere già molto interessante, ma sarà importante monitorare il valore di quei tre indicatori ( Roe, Roi ed Ebit/Of ) nella prossima trimestrale che chiuderà l’anno.

 

 

banner-long-IM

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
Astaldi : occasione di acquisto?, 10.0 out of 10 based on 3 ratings
Nessun commento Commenta

SCOPRICI!
banner-col-dx-IM
I Nostri Portafogli
IM-alpha-beta-gamma IM-desr-sigma-delta IM-omega-betrade
Last network news
Sulle Mibo si assiste ad un aumento considerevole
Andiamo a riprendere quanto detto nel video TR
FTSE MIB INDEX Setup e Angoli di Gann Setup An
Indice della paura significa VIX. Ormai è ris
Indice della paura significa VIX. Ormai è ris