Welcome to the Machine : la fredda bolla dei Robots….

Scritto il alle 8:17 da gianpierobn@finanza

1

…e siamo a 30,10. Lo Shiller P/E dell’S&P500, ha superato anche la soglia dei 30 punti dopo l’ennesimo record di ieri, la madre di tutte le bolle (qui) . Da quando Trump è stato eletto, il Dow è passato da 17.000 alla soglia di 22.000 punti, per cui ci sono 5.000 punti di guadagni (un quarto della capitalizzazione dell’indice) che si poggiano su aspettative, alimentate da promesse, del Presidente del Carbone

E’ tutto qui. Non centra la Yellen, perchè ogni banchiere centrale che si rispetti, dice sempre e solo quello che il mercato si aspetta di sentire, per cui non c’è mai una vera sorpresa, ma solo un motivo per speculare. E’ solo un enorme gioco speculativo…che si basa sulla necessità di moltiplicare la ricchezza di pochi sempre e comunque.

In questo scenario in cui le scommesse si moltiplicano, e i broker tirano dentro tutti a suon di pubblicità ingannevoli, oltre la metà degli scambi a Wall Street è nelle mani degli algoritmi del Trading ad Alta Frequenza.

htf1A  mio avviso, questo genera un aumento della rischiosità non percepita, in un modo molto semplice. Vi ritrovare candele da un minuto che fanno un range di una intera giornata di borsa, perché in quel preciso istante sono scattati gli algos. E se un algoritmo spinge il mercato sempre su, cosa farà il restante 50% del mercato di umanoidi che si vedono sistematicamente passare davanti il treno?

Didier Sornette è un Professore…analista quantitativo…che studia le Bolle :

“In generale, il capitale cresce esponenzialmente. Ecco perché, i movimenti di mercato o la crescita economica sono riportate in percentuali e perché siamo abituati ad ascoltare frasi come “l’anno scorso, il PIL è cresciuto dell’1,7 per cento”, o, “l’anno scorso, l’indice svizzero del mercato è aumentato del 18 per cento”. Ciò è causato dal meccanismo dei tassi di interesse composti, scientificamente noto come processo di crescita proporzionale.”

Un tipico processo di crescita proporzionale è la crescita del reddito, il quale viene distribuito in modo che chi ne aveva di più prima, ne avrà ancora di più poi. E’ un modo elegante per dire che “i ricchi diventano sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri”.

Quando le risorse sono illimitate, la crescita esponenziale può andare avanti a tempo indefinito. Ma poiché noi viviamo in un mondo limitato, dove esiste una concorrenza per risorse scarse, allora la crescita prima o poi si ferma, e si stabilizza. Ma poiché questo non avviene a causa dell’avidità allora la bolla scoppia.

Consideriamo l’esempio della crescita delle popolazione delle pecore. Se un paio di pecore viene messo su un’isola, all’inizio la crescita della popolazione sarà esponenziale, in quanto le risorse saranno praticamente illimitate per una popolazione piccola. Ma quando la popolazione diventa abbastanza grande, il cibo inizia a scarseggiare e quindi la crescita si deve fermare….il punto critico è raggiunto.

Il mercato dei capitali, dovrebbe crescere in modo esponenziale e, poiché i soldi vengono creati dal nulla dalle banche centrali, potrebbe teoricamente andare avanti all’infinito. Tuttavia si osserva che ciclicamente, la crescita degli asset di inizia a diventare frenetica, sempre più veloce, fino ad assumere la configurazione di crescita iperbolica.

bitcoinbubble

Un ottimo esempio didattico è l’andamento del BITCOIN prima della forte correzione del 2013….e lo potete vedere su tutte le cryptovalute. Osservate come un mese prima della grande correzione, l’andamento del prezzo del titolo ha superato la funzione esponenziale (linea blu), ed è diventato parabolico (linea rossa).

Sornette utilizza due indicatori per individuare i momenti caldi del mercato…per individuare gli andamenti della grande Bolla….LPPL-Confidence and LPPL-Trust.

Ogni mese pubblica il suo rapporto sull’andamento della bolle (qui l’ultimo), nel quale analizza lo stato di una Bolla multiasset a livello globale…e attenti al Nasdaq…

Io arrivo a due conclusioni spaventosamente realistiche per me : la prima è che le bolle speculative sono l’essenza stessa del mercato, come la speculazione. Sono necessarie, sono comandate, e sono volute….

La seconda considerazione è la seguente: la risorsa scarsa che alimenta il mercato finanziario è il debito. Senza debito non esisterebbe il mercato finanziario. Ora, il debito è davvero una risorsa limitata? O forse i banchieri centrali hanno fatto in modo che non lo sia più…? La madre di tutto le bolle….

to be continued

.

.

banner-long-IM

.


Utenti connessi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta