Cerca nel Blog

Elezioni finite….la speculazione ha fatto la sua parte

algo-1024x457

Le elezioni francesi stanno avendo sul mercato europeo lo stesso effetto (euforia robo comandata) del periodo successivo all’elezione di Trump. Una tale euforia sarebbe giustificata solo se si fosse scongiurato un pericolo di rottura dell’area Euro, legato all’avanzata delle “Destre populiste” (ormai le chiamano così). In realtà il pericolo non c’è mai stato, è stato solo montato per consentire la speculazione dei mercati. Primo perché i sondaggi parlavano chiaro, poi basta pensare a #fantozztsipras e al referendum fasullo del 2016. Insomma di chiacchiere questi politici ne fanno tante, ma nessuno di loro ha gli attributi per portare fuori i loro paesi dall’Euro. Per cui è lecito dubitare di questo rally, nel momento in cui da lunedì, a cose fatte, no ci sarà più la speculazione ad alimentare il mercato.

Dopo il forti gap di prezzo che si sono verificati il lunedi successivo al primo turno delle elezioni francesci, i mercati hanno continuato a correre, perché essendo scontata la vittoria di Macron, gli algoritmi possono ripetere il gain l’8 maggio. Cosi venerdì in chiusura dei mercati CFD alle 23, tutti gli indici erano saliti in vista di un nuovo gap : Francia +1%, Germania +1,09, Italia +1,03 Eurostoxx ( a un passo dai massimi 2015) +0,77%.

Affidiamoci all’analisi tecnica, perché la situazione è interessante a questo punto.

Il nostro Ftse Mib ha invertito il trend ribassista nello scorso settembre, iniziando un nuovo trend rialzista piuttosto solido che ha questo punto “deve portare” il nostro indice a superare il massimo di aprile 2015 in area 24.500 punti, e potrebbe arrivarci per fine anno. In realtà, sarebbe più corretto parlare di chiusura in un range di +/- 5% intorno alla tendenza centrale, quindi, se il trend rialzista continua, potremo avare un valore compreso tra 23.370 e 25.800 Ma andiamo per gradi, ricordando che siamo ancora un indice a 39 titoli.

ftse

Le rotture dei precedenti massimi (inizi di gennaio e aprile 2017), ha portato l’indice a centrare il target successivo, che è rappresentato dalla proiezione del precedente minimi al di sopra della resistenza violata. Quindi ora il prossimo target price è in are 22.345 pti.

E se gli algoritmi infiammano nuovamente i mercati, ci arriverà in mezza settimana, ma c’è anche la possibilità che avvenga il contrario, ovvero che tutto questo castello di carte, crolli momentaneamente, con il venire meno della “speculazione elettorale”.

Intanto iniziano a uscire anche da noi i primi bilanci trimestrali…Intesa :

“La buona crescita delle commissioni sostiene i ricavi di Intesa Sanpaolo e, unitamente al controllo sui costi, permette all’utile di aumentare di 95 milioni sullo stesso periodo del 2016. Nel dettaglio il margine di interesse del primo trimestre dell’anno ammonta a 1805 milioni (-2,7% sui primi 3 mesi del 2016) mentre i proventi operativi aumentano dello 0,8% a 4209 milioni sostenuti dal buon andamento delle commissioni (+10%). Dopo aver consuntivato oneri operativi per 2055 milioni (sostanzialmente invariati sull’anno precedente), il risultato di gestione cresce del 1,5% a 2154 milioni; gli accantonamenti su crediti replicano il dato del 2016 mentre a livello di utile netto si registra un progresso del 10,8% a 901 milioni.”

Più commissioni, e l’Utile cresce ( come le tasse per i bilanci dello stato): tanto basta agli analisti per alzare il target price, ma attenzione perché il titolo è già sopra il suo target medio. Possibili storni tecnici in tutta Europa….

Buon inizio settimana…

.
banner-long-IM

.


Utenti connessi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Elezioni finite....la speculazione ha fatto la sua parte, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

SCOPRICI!
banner-col-dx-IM
I Nostri Portafogli
IM-alpha-beta-gamma IM-desr-sigma-delta IM-omega-betrade
Commenti recenti
  • [email protected] su Borsa Italiana : ancora margini di salita?
  • max [email protected] su Borsa Italiana : ancora margini di salita?
  • [email protected] su L’Europa lo chiede e l’Italia obbedisce : ecco come finirà….
  • [email protected] su L’Europa lo chiede e l’Italia obbedisce : ecco come finirà….
  • [email protected] su Unicredit e il piano industriale…ce la farà o non ce la farà?
Last network news
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup A
Una splendida notizia in arrivo del FMI. L’I
Il bilancio FED dovrebbe cominciare ad invertire