Nasdaq 100 : Apple non brilla più…sopravvalutata del 20%…

Scritto il alle 8:15 da gianpierobn@finanza

Una volta era tutta un’altra storia…

Apple non è solo un marchio, è il Marchio. Apple è una religione, un segno distintivo, che ti porta a sborsare il quadruplo per un caricabatterie originale, pur di avere un iPhone, nonostante le mille restrizioni software e hardware. La qualità ha un prezzo, ma quando la qualità diventa isolamento?

Perché un azienda che ha inventato il futuro, oggi non è più capace di “pensare differente”? Perché non è entrata del Cloud Computing?

smartyworldshare

Il mercato degli smartphone ( 60% dei ricavi di Apple), è in mano per il 40% ad operatori minori, mentre il restante 60% è diviso tra i 5 marchi che vediamo in tabella, ma Apple ( e anche Samsung) è ferma da due anni. Non riesce a penetrare il mercato ulteriormente, mentre guadagna posizioni Huawei.

L’ultima trimestrale diffusa l’altro ieri, come spesso accade ha battuto le attese degli analisti, ma battere le stime non può basta, bisogna battere se stessi, e qui viene il difficile….

apple results

La trimestrale ci dice che le vendite di iPhone sono praticamente ferme, malissimo gli iPad, parzialmente compensati da maggiori vendite su servizi e altri prodotti.

vendite apple

Avevamo già visto questo grafico (qui) e (qui), che mostra le vendite dei tre prodotti di punta di Apple. Il 2014 è stato un anno di grandi soddisfazioni, ma da allora è tutto fermo, tranne il prezzo del titolo.

Apple era ed è rimasta una società iPhone dipendente, e la mancanza di diversificazione è un rischio latente, ignorato dal mercato.

Nel periodo 2014-2016 il fatturato è aumentato del 17,97% mentre l’Ebitda Margin è diminuito del 3,6%, l’utile di esercizio ha raggiunto quota 45.687,00 milioni di USD (+16%). Gli indicatori di redditività vedono un decremento del ROI di 2,60 punti al 40,52% e una crescita del ROE di 0,20 punti al 35,62%. Dal punto di vista patrimoniale si registra un peggioramento del rapporto debt to equity che passa da 0,09 a 0,15.

A fronte di questi risultati, positivi ma non eclatanti, il titolo è cresciuto solo del 75% contro il +16% dell’Utile, ma il P/E non è aumentato. Come mai?

BUY BACK, acquisto di azioni proprie, che tiene artificiosamente basso il P/E….cosi gli analisti dicono ancora e sempre Buy (di seguito un riepilogo dei giudizi dell’ultimo anno)

indicazioni di acquisto

Allora proviamo a fare una valutazione qui….con il Discounted Cash Flow.

Le ipotesi di lavoro sono le seguenti :

  • crescita dei ricavi che si attesta sul 2% annuo nel lungo periodo;
  • Ebitda Margin stabile al 32%;
  • Pay Out Ratio del 30% e Costo del debito che si allinea nel tempo a quello del mercato (2,38%).

E in assenza di cambiamenti significativi, tipo nuovi prodotti, queste sono le proiezioni dei prossimi conti economici:

applefuture

E il prezzo giusto di tutto questo ad oggi sarebbe……112,26 Usd….

Perché questa valutazione oggi è tanto è sballata? Perché si basa sull’ipotesi di tassi di interesse “normalizzati”…e noi non viviamo in un mondo normale….

 

 

banner-long-IM

.

.


Utenti connessi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta