Bilanci di casa nostra : Saras e Prima Industrie.

Scritto il alle 8:19 da [email protected]

la-costa-d-amalfi

Terminato bene l’aumento di capitale Unicredit, e in attesa della riammissione di MPS ( semmai ci sarà), nella settimana sono stati pubblicati i dati di alcune mid cap, vediamoli.

Iniziamo da Saras, uno dei principali operatori italiani ed europei del settore della raffinazione del petrolio grezzo, vende e distribuisce prodotti petroliferi sul mercato domestico ed internazionale, opera nella produzione e vendita di energia elettrica attraverso le joint-venture Sarlux e Parchi Eolici Ulassai e in altre attività.

Ecco l’evoluzione degli ultimi 5 anni:

saras

Il 2016 si è chiuso con un utile di 196 mln in diminuzione del 12% rispetto all’anno prima. Nel periodo 2014-2016 il fatturato è diminuito del 33,12% mentre il margine operativo lordo è passato da -237,02 a 638,09 milioni di EURO con una crescita dell’Ebitda margin di 11,60 punti. Il risultato operativo è aumentato di 675,73 milioni a 391,35 milioni di EURO e l’utile di esercizio ha raggiunto quota 196,33 milioni di EURO (+458,18 milioni). Gli indicatori di redditività vedono un incremento del ROI di 99,05 punti al 47,51% e una crescita del ROE di 60,97 punti al 21,28%. Dal punto di vista patrimoniale si registra un peggioramento del rapporto debt to equity che passa da -0,16 a -0,11, risultato di un patrimonio netto di 922,73 ed PNF di 99,00 milioni di EURO, e il Flusso di cassa netto e negativo per oltre 400 mln per la prima volta dal 2010.

Il mercato ha apprezzato risultati con un più 6% oggi, e tecnicamente il titolo è impostato per un ritorno agevole verso 1,85 €.

target saras

Nella tabella precedente le ultime raccomandazioni degli analisti. Personalmente non comprerei oltre 1,85, che ritengo una valutazione congrua.

Prima Industrie (+4,42%)

PRIMA INDUSTRIE S.p.A., di fondazione 1977 (segmento STAR), sviluppa, produce e commercializza sistemi laser per applicazioni industriali e macchine per la lavorazione della lamiera. Sono circa 1.400 i dipendenti nei vari stabilimenti produttivi in Italia, Finlandia, Usa e Cina. Il Gruppo opera in tre aree di attività:

  • 1)Macchine Laser e Sorgenti Laser;
  • 2)Macchine per Lavorazione della Lamiera;
  • 3)Elettronica Industriale, sviluppo e la progettazione di elettronica di potenza e di controllo, con il relativo software.

A oltre 30 anni dalla fondazione il Gruppo vanta migliaia di macchine installate in più di 60 Paesi nel mondo, è presente con proprie unità di vendita e assistenza in oltre 15 Paesi ed è fra i primi costruttori mondiali nel proprio mercato di riferimento.

primaindustrie

Nel periodo 2014-2016 il fatturato è aumentato del 11,53% mentre il margine operativo lordo è passato da 33,78 a 35,41 milioni di EURO con una diminuzione dell’Ebitda margin di 0,57 punti. Il risultato operativo è sceso del 16,91% a 18,53 milioni di EURO e l’utile di esercizio ha raggiunto quota 10,16 milioni di EURO (+8%). Gli indicatori di redditività vedono un decremento del ROI di 2,18 punti al 8,30% e una diminuzione del ROE di 0,47 punti al 7,31%. Dal punto di vista patrimoniale si registra un miglioramento del rapporto debt to equity che passa da 0,76 a 0,61, risultato di un patrimonio netto di 138,95 ed un indebitamento finanziario netto di 84,22 milioni di EURO

Comprare il titolo sullo storno dello scorso anno sarebbe stato un’ affarone.

Prima Industrie SpA (-)

Siamo molto vicini ai massimi da due anni, il picco dell’aprile 2015 è alla portata in area 20,40. In quell’area passa un importante livello di resistenza la cuia rottura rialzista proietterebbe il titolo verso target molto più elevati.

Il Macd sembra stia disegnando una divergenza negativa, i volumi sono stati molto forti sull’ultimo swing rialzista: per cui a questo punto le probabilità di ulteriore allungo e di una correzione sono equiparabili. Aspetterei un ritracciamento per entrare long.

Ma tornando ai bilanci, attenzione all’indebitamento : Ebit/Oneri Finanziari 2,35 non è proprio il massimo e negli ultimi anni è raddoppiato, quindi da monitorare, ma il flusso di cassa è positivo.

Ipotizzando un miglioramento del rapporto Ebit/Of e una crescita del fatturato del 2% annuo, il valore del titolo calcolato con il Discounted Cash Flow è di 23 € con il 25% di potenziale apprezzamento.

analisti

Gli ultimi giudizi sono precedenti ai conti annuali, e come vedete in tabella i vecchi target price sono stati centrati, aspettiamo un eventuale aggiornamento delle stime per confrontarlo con il nostro prezzo obbiettivo.

.

.

.
banner-long-IM


Utenti connessi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Bilanci di casa nostra : Saras e Prima Industrie., 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

SCOPRICI!
banner-col-dx-IM
I Nostri Portafogli
IM-alpha-beta-gamma IM-desr-sigma-delta IM-omega-betrade
Last network news
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup A
Mentre vi bevete le camomille che Padoan e il