Cerca nel Blog

Analisi S&P500 : la quiete prima della tempesta o è solo un’altra bolla?

lavagna

Questa’anno il mese di agosto è stato decisamente tranquillo, le borse quasi tutte in rialzo, almeno fino a ferragosto, poi l’Europa ha invertito la rotta, mentre le borse Usa continuano a correre, senza un accenno di correzione. Oltre oceano nessuno sembra vole vendere, ma a dirla tutta, sembra che anche i compratori siano alla finestra. Allora chi compra? Risposta : le società quotate. Guardate ad esempio questo grafico che rappresenta le azioni in circolazione di Apple.

Apple Azioni in circolazione

Apple Azioni in circolazione

Dalla metà del 2013 sono state ritirate dal mercato azioni per il 19% del totale, ricomprate dalla società con soldi presi in prestito, grazie ai bassi tassi d’interesse imposti dalle banche centrali. Provate ad calcolare l’effetto sui multipli come il Price Earning.

Dal punto di vista dell’analisi tecnica, la rottura della resistenza posta sui precedenti massimi, è un chiaro segnale di forza, e di ripresa di un trend rialzista, che ha come obbiettivo di prezzo il livello di 2.220 punti, e poi sempre più in alto verso quota 2.450 ( vedi qui ).

S&P500 Daily

S&P500 Daily

Roba da non credere? E perché mai? Infondo basta guardare i grafici per rendersi conto che la borsa ha solo un limite : quello inferiore, ma nel lungo periodo sale sempre.

E quello che stiamo vivendo, non è nemmeno il più lungo Bull Market della storia, e quindi in teoria, la corsa al rialzo degli Usa potrebbe tranquillamente continuare. Provate a pensare alla psicologia dei traders : ragionando solo sull’analisi tecnica, qualsiasi correzione che superi il 10% sarebbe una imperdibile occasione di acquisto per risalire sul treno del mercato, perché negli ultimi 8 anni, è sempre stato così : sempre!

Se guardiamo un grafico di lungo periodo dell’S&P500, le impennate del mercato degli ultimi 20-25 anni, ci sembrano un mondo a parte rispetto al trend del passato, e per questo le abbiamo chiamate “Bolle”. Tuttavia noi guardiamo i grafici in “scala lineare”, basati cioè sulle variazioni del prezzo. Il che significa che una variazione tra 50 e 100 è uguale ad una variazione da 1050 a 1100, ma in realtà non è così. Se guardiamo il grafico in “scala logaritmica”, considerando cioè le variazioni %, ecco cosa si vede:

US 500 Cash (50 Mini) (-)

Se oggi il Bull Market sembra interminabile che dire del periodo 1982-2000? C’è spazio per crescere, ancora e sempre di più, fino a quando le quotazioni diventeranno insostenibili e allora si ripeterà tutto quello che abbiamo già visto in passato, con ripercussioni più o meno gravi sul’economia reale, che invece ha un andamento molto diverso dai grafici borsistici.

Ma se l’analisi tecnica ci dice long, cosa ci dicono fondamentali? Proviamo a vederlo con una tabella. Quello che dobbiamo fare è confrontare il livello di prezzo degli asset con una serie di aggregati tirati fuori dai bilanci societari e riferiti all’intero mercato : analisi dei multipli. La tabella seguente, aggiornata al 30.06.2016 analizza 20 diversi multipli e li confronta con la propria media storica.

20 answers valuation

Si direbbe che il mercato sia “leggermente costoso” al momento…ma niente panico, non è ancora il momento dei crolli. Due considerazioni : la prima è il livello estremamente basso dei tassi di interesse, si di quelli attualmente praticati, e sia di quelli attesi, che scontano un incondizionato appoggio delle banche centrali ormai prigioniere di se stesse. Questo potrebbe rendere i multipli attuali, “non comparabili” con quelli del passato. In Europa  i tassi sono a livelli “osceni” per cui devi pagare tu lo stato per parcheggiare la liquidità, assurdo. Questa è la situazione attuale, e quella futura potrebbe riservare ulteriori sorprese, visto che si brancola nel buio. Seconda considerazione di natura tecnica : il mercato si è abituato al “Long”, e quello americano può rimanere tranquillamente per mesi in fase di iper – comprato senza stornare, ma semplicemente scaricando gli indicatori con fasi laterali, che consentono poi al mercato di ripartire. Senza uno shock esogeno il mercato non scende, e di questo passo si andrà verso una nuova super bolla…quella grossa…nel breve però attenti alle divergenze ribassiste…sono solo correzioni tecniche, niente di più…

.

.

banner-long-IM

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.3/10 (3 votes cast)
Analisi S&P500 : la quiete prima della tempesta o è solo un'altra bolla?, 8.3 out of 10 based on 3 ratings
Nessun commento Commenta

SCOPRICI!
banner-col-dx-IM
I Nostri Portafogli
IM-alpha-beta-gamma IM-desr-sigma-delta IM-omega-betrade
Commenti recenti
  • [email protected] su Borsa Italiana : ancora margini di salita?
  • max [email protected] su Borsa Italiana : ancora margini di salita?
  • [email protected] su L’Europa lo chiede e l’Italia obbedisce : ecco come finirà….
  • [email protected] su L’Europa lo chiede e l’Italia obbedisce : ecco come finirà….
  • [email protected] su Unicredit e il piano industriale…ce la farà o non ce la farà?
Last network news
Fino a qualche mese fa, "quasi" tutti davano l'E
Analisi Tecnica Sempre li ... e solo li .... in t
T-1 Inverso [3-5 Giorni] (h. xx)[Base Dati: