Cerca nel Blog

Oggi Draghi, dopo la Fed e poi di nuovo la realtà….

Scritto il alle 10:00 da gianpierobn@finanza

 

Deflation_cartoon_01.21.2015_large

Dopo il tonfo di inizio anno, i mercati si sono ripresi e molti di quei titoli che avevano guidato i ribassi, hanno recuperato anche il 20-25%, in Italia i bancari ma anche FCA ad esempio..

La propensione al rischio è decisamente migliorata, portando una stabilizzazione sui mercati globali. Che cosa è successo? E’ successo che è tornata un minimo di calma sui fattori che avevano determinato le forti vendite : vale a dire il prezzo del petrolio, e i credit spread in primo luogo.

ll prezzo del petrolio è il primo fattore chiave della ritrovata forza dei mercati azionari, gli shortisti sono stati spiazzati da un congelamento della produzione tra Arabia Saudita e Russia, accompagnato da un declino della produzione negli Stati Uniti, che tenta di riportare un certo equilibrio tra la domanda e l’offerta.

PMI Manifatturiero

PMI Manifatturiero

Il G20 si è concluso con una serie di promesse politiche, della serie “agiremo con tutte le armi a disposizione monetarie e fiscali per sostenere l’economia globale” , e si sa che le variabili monetarie, anche solo a nominarle, fanno bene ai mercati. E un ulteriore elemento positivo è stato il pullback del dollaro verso le principali valute che non sappiamo quanto durerà. E poi le rassicurazioni di Pechino che non intende svalutare lo Yuan, e infine una certa stabilizzazione dei deflussi di capitale dalla Cina.

E il tutto in un mese in cui i banchieri centrali alzano l’asticella del sentiment sul verde speranza, cosi che tutti tornano a comprare.

Pmi Manifatturiero Economie Emergenti

Pmi Manifatturiero Economie Emergenti

Si sono create delle aspettative, ma ora queste aspettative hanno un prezzo che potrebbe non essere sostenuto a lungo dai fondamentali.

L’altra faccia della medaglia è una produzione che a livello globale continua ad essere debole, basta guardare i dati dei PMI usciti nelle ultime settimane ( grafici ), in contrazione ovunque o peggio ancora ai minimi da mesi, o i dati della bilancia commerciale cinese usciti questa settimana, o i dati sulla disoccupazione che resta alta. E poi c’ è l’ Europa  dove nonostante i tassi sottozero, una ripresa degli investimenti non si è mai vista, se non marginalmente in Germania. Ma non è solo la manifattura a contrarsi, anche l’economia dei servizi ha iniziato il suo percorso decrescente.

PMI Servizi

PMI Servizi

La fiducia delle imprese è in calo, e quanto alle promesse di muovere tutte le leve, guardate che le leve sono finite. Si possono muovere i mercati nel breve, ma quando si parla di leva fiscale, che è quella che funziona davvero in macro economia, bisogna tenere presente che il mondo affoga nel debito pubblico, e in Europa la Germania non consentirà l’uso del taglio alle tasse, ammesso che i governi siano intenzionati a muoverla davvero nei fatti oltre che a parole.

Vi ricordo che il Giappone a già aumentato la sua Iva, e il prossimo aumento è previsto per il 2017, e anche l’Italia ha programmato un aumento dell’Iva (rileggete qui).

Wall Strett è entrata nel settimo anno del suo mercato toro superpilotato….vedremo se la crisi del settimo anno è solo una leggenda….

 

 

banner-long-IM

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

SCOPRICI!
banner-col-dx-IM
I Nostri Portafogli
IM-alpha-beta-gamma IM-desr-sigma-delta IM-omega-betrade
Last network news
La borsa USA tiene bene le quotazioni e sembra
Prima di parlare del super batterio killer guardia
Ogni tanto ci riprovano, in fondo sanno che chi
Arriva il rialzo dei tassi in estate. Le parole di
Vi segnalo un interessante articolo, tratto dal si