Cerca nel Blog

Una Bad Bank salva banche : ma come funziona?

Scritto il alle 10:00 da gianpierobn@finanza

arton10809

Per le nostre banche continuano “le sofferenze”, l’effetto Draghi sembra già svanito e oggi il nostro indice è stato trascinato di nuovo giù dal settore bancario alle prese con una enorme mole di crediti di difficile esigibilità.

A salvare il salvabile potrebbe arrivare la Bad Bank all’italiana, ma come funzionerebbe questa banca delle sofferenze?

Vediamolo aiutandoci con questa infografica di La Repubblica, dal blog Nextquotidiano.it

bad-bank-come-funziona

Il meccanismo di funzionamento di questo giocattolo salva banche è sinteticamente il seguente : vengono create delle apposite società ( le Bad Bank ) che hanno la specifica funzione di acquisire i crediti di difficile esigibilità dalla banche, e provvedere per proprio conto alla riscossione, accollandosi il rischio di credito e liberando i bilanci bancari.

Oltre ai crediti le Bad Bank dovranno comprare una garanzia dallo Stato, cioè dai contribuenti, pagandola ad un prezzo di mercato ( altrimenti sarebbe un aiuto di stato e non si può fare) : si parla di un prezzo pari a 100 bps (1%) del valore dei crediti acquisiti.

Fatto ciò, le società cattive, dovranno incassare i crediti dai debitori originari, che fanno fatica a pagare le banche o che no le pagano proprio, e in caso di insolvenza, potranno rivalersi sullo Stato Italiano, cioè sui contribuenti, per la parte coperta da garanzia.

Ovviamente la cessione dei crediti ha un costo per le banche cedenti.

Ammettiamo che una banca abbia un credito di 100, e che lo abbia svalutato nel corso degli anni per 60, attualmente ha il credito iscritto in bilancio per 40, a quanto lo vende?

Di certo non a 40, altrimenti nemmeno una Bad Bank lo compra, ma dovrà fare uno sconto sul prezzo, che comporterà l’iscrizione di una ulteriore perdita, oltre a quelle già maturate nei precedenti esercizi.

La perdita potenziale varia a seconda del grado svalutazione delle sofferenze, che sono diverse da banca a banca, e ovviamente maggiore è il grado si svalutazione, minore sarà il prezzo incassato e di conseguenza maggiore la perdita…e qualche banca a corto di patrimonio potrebbe aver bisogno di nuove risorse.

Se ipotizzassimo che mediamente le sofferenze bancarie, che attualmente sono intorno ai 200 miliardi, siano state svalutate per il 50%,  e vengano cedute al 40% del loro valore residuo, la perdita per il sistema bancario nel suo complesso sarebbe di 20 miliardi!!

Citigroup,  ha provato a simulare i costi di una operazione del genere, sui principali istituti italiani ( trovate tutto qui su Zerohedge ).

Ita NPLs

 

Sono stati ipotizzati tre scenari a seconda del potenziale rapporto di copertura (range da 70% al 80%) che potrebbero essere necessarie per trasferire la sofferenze alla società veicolo. Come detto più basso è il grado di copertura, minore è il costo e di conseguenza minore l’impatto sulla redditività e sul patrimonio.

Intesa è risultata essere la banca meno colpita, mentre le situazioni più critiche riguardano Banco Popolare e Banco Popolare dell’Emilia, ma anche Ubi e Unicredit pagano un prezzo salato.

Nella tabella seguente, Citi ha simulato l’effetto sulla redditività delle banche analizzate a seconda del costo della garanzia.

Ital P&L loss

 

La creazione di una o più bad bank, se andasse in porto consentirebbe di liberare i bilanci delle banche da un peso divenuto insostenibile….ma perché solo ora?

Perché si è dovuto arrivare a oltre 200 miliardi di sofferenze per intervenire?

La Spagna, che cresce nei fatti e non su twitter, ha creato la sua bad bank nel 2012, in cambio di un finanziamento di 37 miliardi del Fondo Salva Stati, a cui noi non abbiamo mai voluto attingere, perché le nostre banche erano solidissime, e lo erano anche fino a pochi giorni fa. Chi lo scriveva su twitter, oggi sta cercando di convincere Bruxelles che la garanzia statale sui crediti ceduti non è un aiuto di stato.

Nel frattempo abbiamo perso quattro anni, la Spagna oggi cresce al 3%….e noi siamo la generazione dello zerovirgola….

 

 

banner-long-IM

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.8/10 (4 votes cast)
Una Bad Bank salva banche : ma come funziona?, 7.8 out of 10 based on 4 ratings
Nessun commento Commenta

SCOPRICI!
banner-col-dx-IM
I Nostri Portafogli
IM-alpha-beta-gamma IM-desr-sigma-delta IM-omega-betrade
Last network news
Nelle scorse settimane abbiamo condiviso l'esplo
"Via libera della Banca centrale irlandese: il s